Siamo Api di Falchera – Torino

Dal 17 marzo al 2 maggio 2022 sostieni il progetto di apicoltura sociale degli Impollinatori Metropolitani di Torino, sul sito Produzioni dal Basso.

Siamo api di Falchera è una soluzione per innescare un processo di cambiamento che nasce dagli stessi abitanti di un quartiere con una storia difficile e che si trova nella estrema periferia di Torino, in cui costruire nuove comunità di persone a cui insegnare a fare il miele e una maggiore coscienza verso l’ambiente. Il “miele” dei cittadini che ‘si fanno api’ a loro volta imparando a co-gestirle. Miele che diventi anche un simbolo della capacità ambientale e sociale di nutrire e generare, che permetta alle persone che saranno individuate di acquisire le conoscenze di base e le prime tecniche per diventare apicoltrici e apicoltori professionisti.

Tra i candidati ci saranno donne vittime di violenza, non occupate, persone in situazione di fragilità psicologica, economica, persone immigrate con necessità di inclusione lavorativa. La formazione tratterà temi di:

  • educazione ambientale,
  • ecologia urbana,
  • apicoltura e apicoltura urbana,
  • biodiversità e benessere animale per concludere con gli insetti impollinatori.

Salviamo Api e Agricoltori entro il 30 settembre 2021 !

Siamo uniti da tutta l’Unione europea per chiedere un’agricoltura favorevole alle api a vantaggio degli agricoltori, della salute e dell’ambiente!

Con la nostra iniziativa dei cittadini europei, chiediamo alla Commissione europea di sostenere un modello agricolo che consenta agli agricoltori e alla biodiversità di prosperare in armonia.

Per portare la richiesta al tavolo della Comunità Europea. Bastano 7 nazioni e poche migliaia di firme.

Sostieni anche tu questa campagna QUI

La delibera della Comunità Europea QUI

2021 – World Bee Day e IX CONVEGNO NAZIONALE DI APICOLTURA URBANA – Cesena

DIRETTA STREAMING DEL CONVEGNO DEL 20 MAGGIO 2021

IX CONVEGNO NAZIONALE DI APICOLTURA URBANA


Il prossimo 20 maggio, giorno che l’ONU ha voluto dedicare alle api, si svolgerà il 9°
Convegno Nazionale dell’Apicoltura Urbana che virtualmente sarà celebrato a
Cesena. La città romagnola ospita il convegno in quanto sta partecipando al
progetto europeo di apicoltura urbana BeePathNet, che ha tra gli obiettivi
l’incremento della consapevolezza da parte dei cittadini sull’importanza delle api e
degli altri insetti pronubi nelle città, e non solo per il loro ruolo di impollinatori. Il
convegno, con lo slogan Cesena, una città per le api, evidenzierà tramite gli
interventi in programma alcuni dei molteplici aspetti dell’apicoltura urbana legati al
senso di bellezza e di amore per la vita, declinati ai temi della biodiversità in città e
alle valenze artistiche, didattiche e terapeutiche, senza dimenticare il miele come
prodotto d’eccellenza delle api, alla cui valorizzazione si è dedicato per tutta la vita
Andrea Paternoster che sarà ricordato nel corso del convegno.

Segue il programma del convegno, per conoscere invece il programma completo del World Bee Day 2021 Cesena visita il sito http://www.comune.cesena.fc.it/worldbeeday-2021

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IX-CNAU_Cesena1.png

“Cesena, una città per le api

Giovedì 20 maggio 2021

MODERA: Claudio Venturelli, Entomologo AUSL della Romagna

INTERVENTI

  • 9.15 Saluti Autorità

Francesca Lucchi, Assessore alla Sostenibilità Ambientale ed Europa del Comune di Cesena,

Pietro Miliffi Presidente dell’Associazione Forlivese Apicoltori,

Ellen Belardi, Rete Nazionale degli Apicoltori Urbani “un ricordo di Andrea Paternoster”

  • 9.30 Relazione introduttiva

“BeePathNet, Cesena città amica delle api” Elena Giovannini, Comune di Cesena

  • 10.00 Apicoltura urbana in ItaIia

Video sull’apicoltura urbana in Italia, a cura di Guido Cortese, Rete Nazionale degli Apicoltori Urbani

  • 10.10 Apicoltura urbana nel mondo

“L’apicoltura Urbana e il progetto BeePathNet a Nea Propontida, Grecia” Fani Hatjina, Divisione di Apicoltura dell’Istituto di Scienze Animali, Nea Moudania, Grecia

(Traduzione consecutiva a cura di Ellen Belardi)

  • 10.40 Biodiversità in città

“Il bosco di Maia a Fidenza” Paola Maini, Comune di Fidenza (PR)

  • 11.10 ApiTerapia

“ApiPet-Therapy: indagine conoscitiva presso gli apicoltori” Claudio Porrini, DISTAL – Università di Bologna

  • 11.30 Api e Arti

“Alla ricerca del suono delle api” Tobees, Sonorizzazioni per la Biodiversità

  • 11.50

“La mistica delle api da Porfirio a Wolfgang Laib”

Sabina Ghinassi, curatrice di Appunti per un Terzo paesaggio, Rete Almagià, Ravenna

  • 12.00 Scoprire Cesena attraverso il BeePathNet.

Collegamento in diretta con il Parco dell’Ippodromo, una delle tappe fondamentali del percorso che si snoda tra il centro urbano e periferia di Cesena, dove cento bambini della scuola primaria, insieme ai loro insegnanti, verranno coinvolti in una giornata di “Avventure di apicoltura urbana”, organizzata dalla cooperativa Controvento. Le classi effettueranno attività didattica in natura, ruotando su cinque laboratori, che li condurranno gradualmente e in maniera proattiva alla scoperta del mondo delle api.

IN CASO DI MALTEMPO:

  • 12.00 Scoprire Cesena attraverso il BeePathNet

Intervista a Nadia Fellini, responsabile delle attività educative di Controvento. Nadia racconterà come l’attività laboratoriale in natura renda possibile educare i bambini alla complessità, alle interdipendenze e alla cittadinanza critica e proattiva. Spiegherà come il progetto BeePathNet abbia fatto da collante tra iniziative di educazione alla sostenibilità già in essere e da pista di lancio per progettualità future, che prendano in conto biodiversità, mitigazione degli effetti del cambiamento climatico e produzione del cibo.

Comitato Organizzatore

Claudio Porriniclaudio.porrini@unibo.it (Università Alma Mater, Bologna)

Guido Cortesexcortese@gmail.com (Ass. e Comunità Slow Food degli Impollinatori Metropolitani, Torino)

Ellen Belardiellenbelardi@gmail.com (Ass. Apiromane, Roma)

Elena Giovannini – giovannini_e@comune.cesena.fc.it (Comune di Cesena)

Fabio Vasti – beesintown@gmail.com (Bees In Town, Latina)

https://www.facebook.com/ApicolturaUrbanaItalia/

Iscriviti al nostro canale

scarica il PDF

IX-CNAU_Cesena_locandina

DolceReame – Firenze

Firenze è piccola.

Se fossimo un’ape sapremmo che il nostro ipotetico limite utile di raccolta arriva a tre chilometri dalla nostra casa, corrispondenti al raggio del cerchio in quest’immagine.

Se fossimo un’ape che vive nel pieno centro città, sopra Palazzo Vecchio, avremmo a disposizione più di metà del territorio cittadino ricoperto da prati, boschi, giardini, viali alberati e parchi. Ovunque spostassimo il centro del nostro cerchio, all’interno del territorio comunale andremmo ad abbracciare una gran parte di natura.

Il viaggio nell’apicoltura urbana fiorentina inizia anche da questo, e si aggiunge all’idea che far vivere le api in città, oltre a non far mancare loro niente, è un valido pretesto per avvicinare le nostre vite cittadine a quelle del mondo naturale.

Più vicini alle api porta più vicini alla natura e alla grandezza delle nostre azioni.

Firenze è piccola, ma è a misura d’ape!

“Api e Orti” – Bologna

Il progetto divulgativo-educativo di biomonitoraggio ambientale denominato “Api e Orti Urbani”, è partito nel 2017 su iniziativa di CONAPI (Consorzio Nazionale Apicoltori), in collaborazione con il Dip. di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna (a cura di Claudio Porrini).

Per ulteriori informazioni e dettagli, scarica l’allegato.

BelloDoro – Torino

Siamo gli apicoltori Francesca Doro e Maurizio Bellò e dal 2015 abbiamo introdotto un apiario urbano didattico nel Parco delle Vallere (Torino) in collaborazione con l’Ente parco Po. Produciamo miele, organizziamo visite guidate e laboratori aperti alla cittadinanza. Sviluppiamo temi legati alla salvaguardia dell’ambiente, all’ecologia e alla sostenibilità intersecandoli con il mondo dell’arte e dell’educazione. Ci prendiamo cura di alcuni orti e giardini urbani in collaborazione con le reti del territorio e partecipiamo sempre con entusiasmo a progetti sociali e comunitari.

Abbiamo intrapreso un viaggio in questo fantastico mondo: le porte si sono aperte e … non siamo più riusciti e chiuderle!

Il miele nella tavola con gli apicoltori urbani di Torino

9, 16, 23 ottobre al “Giardino”, Torino – prenotazioni xcortese@gmail.com

Sospesi tra le api e le erbe spontanee delle Valli di Lanzo.
Con i frutti di ogni stagione, il piacere di scoprirli ogni anno, e nell’anno ogni mese.
Unendo aromi e consistenze per trarne il massimo vantaggio.
Un percorso, inedito, di cucina circolare.

Protagonisti di questo percorso:
Mieli di acacia castagno millefiori delle Valli di Lanzo e Ciriacese
Funghi, Castagne, Fave, Caprino, Castelmagno
Broccoli, Finocchi, Erbe selvatiche, Pistacchi, Nocciole
Riso, Grano saraceno, Patata rossa
Lime, Mirtilli, Cardamomo
Pepe nero, Tamari
Kefir d’acqua
Gesia Veja (Vitigno Baratuciat, Piemonte)

La chef Maria Zingarelli si cimenterà nella preparazioni di piatti vegetariani usando come ingrediente principale il miele e mostrandoci il suo utilizzo di una cucina circolare, senza sprechi usando gli stessi ingredienti in modi diversi, traendone il massimo vantaggio in termini di benefici e di risparmio.

Per partecipare contattare Maria Zingarelli 333 103 9303 – Guido Cortese 347 829 1618

Impollinatori metropolitani – Torino

MODELLI DI IMPOLLINAZIONE URBANA: PROIEZIONE E DEGUSTAZIONE DI MIELI DEI PRESIDI SLOW FOOD
Torino, Salone assemblee Condominio Bologna, Via A. Ponchielli 26/A – Torino

Qui vedremo il film ‘Un mondo in pericolo’ che alcuni di noi hanno già visto questa estate al Cinema Monterosa e racconteremo un progetto di apicoltura ‘condominiale’ che potrebbe nascere proprio qui!
Prenotazione obbligatoria

Per approfondimenti : https://terramadresalonedelgusto.com/evento/modelli-di-impollinazione-urbana-proiezione-e-degustazione-di-mieli-dei-presidi/

Api per il lago – Roma

A cura: Api Romane

Con la partecipazione di: Forum Territoriale Permanente del Parco delle Energie

Lo scopo del progetto era quello di costruire un apiario didattico sperimentale e di creare un giardino delle api con specie autoctone e utili alla nutrizione delle api.

Leggi tutto “Api per il lago – Roma”